venerdì 16 febbraio 2018

You and Me


Io e Te,
così diversi, così uguali,
così veri.

Tu  che non mi hai mai nascosto nulla,
tu che ogni giorno negli ultimi 50 mesi non hai smesso di dirmi che mi AMI ma lo dimostri sempre in modo affettuoso.

Tu che non vuoi perdermi,
ma a volte ancora non capisci che sono solo TUA.

Io che non amo l'uomo troppo geloso ma un po' sì e poi lo sono anche io,
ma amo anche tanto la mia libertà, che ho dovuto guadagnarmi sempre, che a volte fa restare da soli, ma non amo la compagnia per riempire dei vuoti,
perchè è più facile sentirsi più SOLI, intrappolati anche nelle amicizie con persone sbagliate!

Uguali nei guai, nell'aver dato tanto in amore e trovarsi a mani vuote.
Nel guardare un tramonto o leggere dei versi di una poesia molto struggenti che ci emozioniamo subito senza nasconderlo.

Diversi nei modi di essere, negli umori, nel tuo essere così radicale nelle idee, spessore con pregiudizio, preconcetti,
nel volertene andare, nelle parole feroci,
ma basta poco che scordi tutto quanto e ritorni l'uomo più speciale che mai ho incontrato,
sempre solo innamorato di me e io ritorno ad esserlo di te,
che in fondo mai ho smesso di tenerti nel primo posto nel cuore, io che l'abitudine "buona" a tutte le tue attenzioni amo sempre più.

Tua.

giovedì 8 febbraio 2018

Mamma, vola via da qui.


Mamma.

Sono qui che piango per te..
tu che non sei più TU,
quella Donna fiera e sicura oltre che bella (e mai ti sei voluta truccare), moglie fedele e quasi perfetta (a volte troppo accondiscendente) di un marito che non ti merita davvero più e che fatica troppo a darti sostegno e amore, "assente" in ospedale, così come a casa.

Hai sofferto, troppo,
nel cuore e nel fisico e hai detto BASTA.

Non cammini più, non puoi più stare in piedi, sei in "balìa" degli altri, neanche riesci più a masticare, deglutire.., (complici anche un po' i medici e fisioterapisti) che non hanno voluto davvero aiutarti.. forse non si poteva ma chissà... ormai non serve più saperlo!

Ora "paghi" tutto TU e dopo aver odiato tanto la carrozzella, spesso ora stai solo a letto.. nessuna forza, nessuna reazione, sguardi spesso assenti persi nel vuoto, prigioniera di un corpo che non c'è più.. neanche per farti parlare e di una mente troppo stanca e debilitata.

Mamma,
resterai per sempre nel mio cuore.
Tanto diverse, spesso troppo incomprese, ma tanto troppo legate.

Vola serena mamma, via da questa vita che più non ti da',
lasciati accogliere dagli Angeli del Signore nel suo Regno che meriti.

Tu finchè potevi eri sempre praticante e l'ultima volta ti ho accompagnato io, diversi mesi fa', durante uno dei tuoi tanti ricoveri durati un anno.

L'ultima vera tua felicità, aver festeggiato 60 anni di nozze di diamante in quella giornata di un caldo 19 agosto dell'anno scorso con tuo marito, mio padre, al ristorante, che ancora a fatica camminavi.

Ciao Mamma..,
Sìì Serena, per sempre.
Tua figlia Cristina.

martedì 30 gennaio 2018

Immensamente TU.


Ciao Amore lontano,
ma vicino e condiviso nel cuore,

anche oggi hai mostrato la tua grande comprensione
per me quando ero molto amareggiata
e questo mi ha fatto davvero tanto riflettere.

Tu non mi colpevolizzi mai,
per sbagli o distrazioni mie
su cose importanti che a volte succedono,
in particolare sapendo quanto me la posso prendere,
però potresti anche farlo, invece dici che io sono sempre più importante di tutto!

Per questo ti dico ancora da qui,
dal mio blog del cuore,
che malgrado tutte le incomprensioni passate,
anche legati a problemi riguardanti terze persone o la tua o mia famiglia,
sperando in futuro ce ne siano di meno, voglio sempre TE accanto a me,
finchè TU davvero lo vorrai.

Tu pure resti molto importante per me,
e lo sono sempre per te,
resistiamo
e il futuro ci potrà sorridere... ancora....
basta volerlo... insieme sempre, per non lasciarci mai davvero.
Intanto tra un po', anche da soli, festeggeremo i nostri primi 50 mesi ovvero 4 anni e 2 mesi di relazione!

Tua, vorrei per sempre.
Cris

💘💕

sabato 28 ottobre 2017

Mamma...


Oggi, più di ieri,
ti ho visto inerme, indifesa
dentro quel letto d'ospedale,
che dormivi a metà pomeriggio ma almeno ti vedevo serena senza volerti svegliare,
tu tanto attiva fino a pochi anni fa,
tu tanto orgogliosa e fiera.

L'uncinetto era il tuo hobby casalingo che non lascisvi mai oltre la lettura e poi concerti, conferenze e teatri.

Vederti intristire, insofferente nell'animo e nel corpo,
da troppe malattie, infortuni,
la mente con la memoria che "scivola" via sempre più,
sguardi che si perdono chissà dove e che non j'ai più voglia di niente.

Mamma lo sai,
spesso non ci siamo capite e a vicenda ferite,
però ora stai pagando tu un prezzo troppo caro per ogni cosa e io ti voglio davvero bene.

Buonanotte mamma...che il riposo sia sereno.

tua
Cristina

domenica 24 settembre 2017

.. e sei sempre con me


..era due anni fa,
e sei ancora con me..

Dentro ai pensieri, ad un sogno,
mi perdo ancora dentro al tuo cuore, alla tua dolcezza.

Perdonami se a volte ti ho deluso,
o forse ancora lo farò,
se ho avuto dubbi sul nostro amore, sul poter continuare,
sono stati momenti di confusione, di smarrimento.

Appena non ci sei,
quando ne sento di più la mancanza, appena sono nel silenzio, immersa nella solitudine di questa notte,
il mio cuore vola via, abbraccia il tuo e senza di te non può respirare.

Un Cuore Condiviso
Io con te.

Cris